Cura ipocondria Modena. Dr. Andrea Lisotti

CURA IPOCONDRIA MODENA

  • Cos’è l’ipocondria?

  • Cura dell’ipocondria

  • Perché l’ipocondria?

CURA IPOCONDRIA MODENA. Cos’è l’ipocondria?

L’ipocondria è la paura persistente o, talora, la convinzione irriducibile, di avere una qualche forma di malattia grave anche se i tanti esami e visite mediche effettuati portano ad escludere in modo tassativo che tale malattia ci sia. Nonostante questo, chi è in cura ipocondria Modena non si rassicura e continua a cercare altre conferme alla propria paura o convinzione, chiedendo nuovi esami e consultando altri specialisti e soprattutto facendo ruotare tutta la propria vita su questo, sia emotivamente sia come comportamento (innumerevoli esami, visite mediche spesso anche in città diverse  e lontane, spese consistenti, esasperazione dei familiari e spesso anche del medico curante). E’ impressionante il quantitativo di esami del sangue, referti TAC, risonanze magnetiche, elettrocardiogrammi, ecografie, broncoscopie, gastroscopie, colonscopie, consulenze specialistiche, che chi è in cura ipocondria Modena esibisce all’ennesimo specialista consultato e, alla fine, anche allo psicologo: letteralmente chili di documentazione cartacea esibiti in cartelle e veri e propri faldoni da archivio.

Chi è in cura ipocondria Modena è il vero “malato immaginario” nel senso comune del termine. E più si sente dire che non ha niente più si accanisce a cercare prove che documentino che invece la malattia che teme o è assolutamente convinto di avere, c’è eccome. E abitualmente si tratta di malattie gravi, che hanno a che fare col rischio di vita, come infarti, tumori, ictus.

In un certo senso, ha ragione lui. Nel senso che dirgli che non ha niente non è vero. E’ vero che non ha la malattia grave che pensa, ma qualcosa ce l’ha: un disturbo psichico che si chiama ipocondria. Ed è un disturbo grave, per come incide pesantemente sulla qualità della sua vita e su quella delle persone che gli vivono accanto.
Bisogna anche precisare che di solito, se è vero che non ha la malattia temuta, non è che l’ipocondriaco si inventa tutto. Andando con pazienza a ricostruire la storia clinica del paziente, risulta sempre che inizialmente un qualche sintomo (reale) l’ha avuto o l’ha ancora: una cefalea, un rossore in una parte del corpo, un dolore addominale, un giramento di testa, un problema di vista e così via. Solo che chi soffre di ipocondria da un piccolo sintomo occasionale (reale) costruisce nel tempo un gigantesco castello di convinzioni (immaginarie) vissute come penosamente condizionanti la propria vita. Spesso questa immane sofferenza è difficile da essere colta in modo empatico dai medici e psicologi a cui si rivolge, perché proprio per le caratteristiche appena ricordate  chi è in cura ipocondria Modena tende ad essere un paziente non facile, non raramente antipatico nel suo esasperato, ripetitivo ed esasperante “non ascoltare” le rassicurazioni che gli diamo.

CURA IPOCONDRIA MODENA. Qual è la cura dell’ ipocondria?

E ancora una volta ha sostanzialmente ragione lui. Perché a chi soffre di ipocondria non dobbiamo dare l’ennesima rassicurazione che non ha niente. Anzi, è più utile rassicurarlo sul fatto che sta molto male, “alleandoci” inizialmente con lui e ascoltandolo con estrema pazienza. Solo così si sentirà paradossalmente rassicurato e non obbligato a convincere l’ennesimo sanitario sulla veridicità delle sue convinzioni (perché di solito arriva da noi sulla difensiva, deluso da tutti i precedenti contatti con svariati specialisti che “non hanno capito niente, non hanno trovato niente”). Solo così, soprattutto, potrà gradualmente aprirsi e offrirci una visione della sua vita che vada oltre il maledetto sintomo e la maledetta malattia e che ci permetta di intuire sullo sfondo, appena accennato da qualche parte, un nucleo di sofferenza psicologica profonda che non c’entra niente col timore ipocondriaco portato se non per il fatto che questo ne è l’espressione eclatante, e che è il vero nascosto stare male dell’ipocondriaco. Possono essere problemi di identità sessuale, angosce di abbandono, paura di assumersi responsabilità e di autonomizzarsi, ecc. E su questo pian piano dovremo lavorare nella psicoterapia per la cura ipocondria Modena per aiutarlo davvero a stare meglio, ma occorrerà molto tempo e molta pazienza.

CURA IPOCONDRIA MODENA. Perché l’ipocondria?

Alla base dell’ipocondria sta infatti il solito meccanismo del rapporto mente-corpo descritto a proposito dei disturbi psicosomatici o somatizzazioni. Solo che qui è invertito. Nel senso che se nei disturbi psicosomatici il sintomo fisico reale costituiva il “misterioso salto dalla mente al corpo” secondo la definizione di Freud, cioè l’espressione a livello fisico di un disagio psicologico che non si riesce a mentalizzare e verbalizzare, nell’ipocondria la mentalizzazione è addirittura eccessiva e, parafrasando Freud, bisognerebbe parlare di un “misterioso salto dalla mente alla mente attraverso il corpo”. Cioè un disagio psichico profondo viene “dirottato” alla mente sotto forma di convinzione di avere una malattia fisica partendo da un occasionale piccolo sintomo fisico e ingigantendolo in modo sproporzionato nella dimensione mentale.
Ma in realtà chi è in cura ipocondria Modena, nel profondo non ha paura di avere una malattia: ha paura di qualcos’altro, un qualcos’altro che non sa e che lo terrorizza inconsciamente a tal punto da fargli scattare il meccanismo difensivo della ipocondria. Perché conosce solo quel linguaggio, e lo esprime così. Così come chi ha un disturbo psicosomatico o somatizzazione esprime attraverso il sintomo qualcos’altro dei propri timori emotivi profondi. In entrambi i disturbi, occorre con pazienza in un percorso di psicoterapia capire, decodificare e fare capire. Occorre pazienza e tempo per capire che è un linguaggio, capire cosa quel linguaggio gli dice e ci dice, e imparare gradualmente un nuovo linguaggio mediato dalle parole e dalle emozioni, un nuovo linguaggio che inizialmente può fare paura perché non gli è familiare. Ma lo stare meglio passa inevitabilmente da qui.

 

Sono disponibile per fornire ogni ulteriore informazione

Compila il modulo di contatto per richiedere una consulenza o fissare un appuntamento

DIGITA QUI E PREMI ENTER PER RICERCARE