Intervista a Andrea Lisotti

Intervista a Andrea Lisotti

Intervista a Andrea Lisotti, psichiatra psicoterapeuta di Modena.

In questa intervista il dott. Andrea Lisotti  risponde in modo chiaro e semplice alle domande e curiosità principali di chi si avvicina per la prima volta al mondo della psicologia e psicoterapia e cerca le informazioni di base.

Intervista a Andrea Lisotti. Differenze tra psichiatra, psicologo e psicoterapeuta.

Vengono inizialmente chiarite le differenze tra psichiatra, psicologo e psicoterapeuta, su cui spesso c’è ancora confusione, in modo che sia più facile orientarsi nella scelta del professionista più indicato.

Intervista a Andrea Lisotti. Quando e perchè rivolgersi ad uno psicoterapeuta.

Intervista a Andrea LisottiSuccessivamente viene analizzato che tipo di persone e problematiche si rivolgono a questo tipo di professionista: dai disturbi più frequenti, come gli attacchi di panico, l’ansia generalizzata, le fobie, le ossessioni, gli stati di depressione, i vari tipi di ipocondria, i disturbi del comportamento alimentare, alle varie forme di disagio emotivo ed esistenziale spesso in reazione a eventi di vita (lutti, perdite, separazioni, malattie) o a difficoltà emotivo-affettive nelle relazioni interpersonali.
In particolare viene sottolineata la stretta correlazione tra questa tipologia di disturbi e le diffusissime fragilità psicologica e immaturità affettiva così presenti purtroppo nella nostra società e stile di vita.

Intervista a Andrea Lisotti. Le tecniche di aiuto.

Il dott. Andrea Lisotti Psichiatra e psicoterapeuta di Modena presenta poi quelle che sono le tecniche e le possibilità di aiuto alla persona sofferente, cioè gli strumenti di lavoro del professionista:

  • la psicoterapia;
  • la riattribuzione di significato (il riuscire a vedere il problema sotto un’altra luce e angolazione);
  • l’attivazione e valorizzazione delle risorse personali dell’utente;
  • le tecniche di rilassamento tipo Training Autogeno.
  • Un accenno particolare viene fatto agli psicofarmaci, non per promuoverne l’uso ma per sgombrare il terreno da tanti pregiudizi e disinformazione, sottolineandone il fatto che si tratta semplicemente di strumenti di lavoro, e che come tutti gli strumenti possono essere usati bene o male e che per poterli usare correttamente bisogna conoscerli bene.

Intervista a Andrea Lisotti. La collaborazione con i colleghi.

L’intervista si conclude con una sottolineatura positiva sul lavoro di collaborazione in rete tra le diverse figure professionali e non coinvolte nel singolo “caso” (psicologi, medici di famiglia,  altri specialisti, servizi sociali, familiari), che permetta una ottimizzazione dell’intervento di aiuto.

Chiave di tutto è la nota conclusiva, che vuole essere una nota di speranza per tutti nella sofferenza emotiva, di potere considerare la “crisi” anche come una opportunità significativa di trovare nuovi equilibri esistenziali più soddisfacenti.

L'autore :

Lascia un commento

DIGITA QUI E PREMI ENTER PER RICERCARE